Frammenti di Luce

archivi mensili: Gennaio 2015

Fare cose Will of the World

La notizia che il Figlio di Dio ha afferrato la nostra umanità nella sua interezza e ha offerto di nuovo, crocifisso e risorto, al Padre nella potenza dello Spirito per il nostro bene, ci costringe a nostra volta ora di offrire a Dio in ringraziamento gioioso niente di meno di quanto possiamo personalmente siamo, e hanno e possono ancora diventare. ( . . . ) Infatti, in quanto il mondo è fermati come significativa, costituisce un ambiente distintamente umana, attraversato da un significato che trascende la sua materialità solo, una unione di essere materiale e l'eccesso di semiotica in cui "una cosa non è proprio quello che è, e la sua realtà richiede tempo per dispiegarsi. Un impegno distintamente umano con o inabitazione del mondo è quindi inevitabilmente e sempre quello in cui noi "facciamo qualcosa di" mondo piuttosto che funzionare come semplici osservatori passivi o consumatori di esso.

-Trevor Hart, “Cosmo, Kenosis, e Creatività” in "Tikkun Olam" -Per Mend the World: Una confluenza di Teologia e Arti, A cura di Jason Goroncy

Luce-splendente
Nel suo recente lavoro, Luce splendente, Luce brillante, Filippo Rossi presenta allo spettatore con una grande croce (200 x 300 cm.) che supporta un emozionante caleidoscopio di poligoni discreti, alcuni di foglia d'oro e alcuni di colore puro brillante. Queste unità rappresentano tutta l'umanità e le singole anime che la compongono si sono riuniti all'interno l'ampiezza della croce. Dopo un esame più attento lo spettatore osserverà che sgorbie, pockmarks, e barre cicatrice sulla superficie del pezzo. Questo trattamento della superficie richiama molte ferite e tribolazioni dell'umanità. Tuttavia, come l'arte paleocristiana che ha ispirato questo pezzo, le forme oro e gemme come incrostanti campo della luce bianca che copre questa croce non lasciano dubbi sulla vittoria degli atti redentrice di Cristo. "La luce splende" è il trionfante Croce.

Come artista, Rossi è tornato di nuovo e di nuovo per le immagini della croce, ogni opera che porta la prova della sua attenzione focalizzata alle superfici che mestieri e alla vita insita nei materiali stessi. Sotto la mano dell'artista, la voce di questi materiali umili è amplificato e dato nuova interpretazione: così possono pietre gridare, collinette saltare di gioia, o il legno di un albero abbracciare un corpo spezzato.

La mostra Luce del Mondo, la Luce del mondo, con il recente lavoro di Filippo Rossi e Susan Kanaga è attualmente in mostra, Novembre 28, 2014-febbraio 2, 2015 presso la Chiesa della Trasfigurazione & Patmos Art Centre, La Community of Jesus, Orleans, MA